News

PERICOLO AVIARIA ANCORA REALE

Pubblicato: 16 ottobre 2012

AVIARIA- RINNOVO DIVIETO MANIFESTAZIONI

 

Il Ministero Salute, Direzione Generale Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari ha emesso una nuova disposizione, in data di oggi, 16 ottobre 2012.

L’allarme per il settore avicolo –pollame è alto, causa il persistere delle condizioniche generano focolai di influenza aviaria, sia nel settore dell’allevamento rurale che in quello industriale.

Valutata la situazione nel suo evolversi, il Ministero Salute dispone quanto segue:

 

“1-Sul territorio delle Regioni Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte è fatto divieto di svolgere fiere,mostre e mercati con esposizioni di volatili.

2-Le Regioni di cui al precedente punto, sulla base della valutazione dei rischi, possono consentire lo svolgimento di fiere, mostre, e mercati con esposizioni di volatili ornamentali non ricompresi nella definizione di “pollame”, di cui all’art. 2 del D. Lgs.25/1/2010, n. 9, recante attuazione della direttiva 2005/94/CE, relativa a misure comunitarie di lotta contro l’influenza aviaria.

3-Il presente dispositivo rimarrà in vigore fino all’esito favorevole di un controllo in tutti i centri di svezzamento,effettuati dopo almeno 21 giorni dall’estinzione dell’ultimo focolaio nel circuito rurale.”

 

Considerazioni:

-Il divieto ha la medesima impostazione dei precedenti, con attribuzione alle singole Regioni del potere di consentire deroghe, valutata la situazione locale;

-nei“volatili ornamentali non ricompresi nella definizione di pollame” sono compresi gli uccelli da gabbia degli allevatori sportivi COM;

-nei divieti recenti, tre Regioni ( Lombardia, Veneto, Emilia Romagna) hanno concesso deroga per colombi e per i nostri ornamentali. Allo stato non esiste motivo per modificare le attuale deroghe. Il Piemonte non ha ancora emanato disposizioni restrittive;

-il dispositivo emanato potrà essere annullato solo fra almeno 14 giorni circa, se non si verificheranno nuovi focolai.

Rinnoviamo i soliti consigli agli allevatori sportivi di specie da gabbia:

-non detenere nello stesso luogo pollame (ornamentale o da alimentazione, di qualsiasi specie) ed uccelli da gabbia;

-in caso di allevamento all’aperto adottare i noti provvedimenti affinchè gli uccelli allevati non possano venire a contatto con i selvatici o i loro escrementi.

 

16/10/2010-banfi

[...]

Contatti
  • Via F.lli Manfredi, 57/3
  • 42124 Reggio Emilia
  • ITALY
Copyright 2012 by SOR Privacy Termini di utilizzo