News

2014- QUADERNI SOR: REG. (UE) - ESOTICI INVASIVI-INVITO

Pubblicato: 06 dicembre 2014

2014- QUADERNI SOR: REG. (UE) - ESOTICI INVASIVI-INVITO

 Il Reg. (UE) n. 1143/2014 sulle specie invasive (v. News precedente), ha creato reazioni molto preoccupate nel Movimento Ornitologico Italiano. Ricevo notizie molto allarmanti, tipo: smetto di allevare, libero tutti gli uccelli.....

Si tratta di reazioni a caldo, del tutto comprensibili, poichè- abituati come siamo a dovere fare i conti con norme tutte definite ed immediatamente applicabili- reagiamo come se il mondo ci fosse crollato addosso, come se questo regolamento avesse definitivamente cancellato una parte importante delle nostre attività amatoriali.

Passato il primo momento di stupore, dato libero sfogo alle reazioni più istintive e comprensibili, dobbiamo però riportare il problema alla sua giusta dimensione. Sopratutto, non dobbiamo accettare, costruire, diffondere notizie allo stato attuale dei fatti NON VERE.

Abbiamo già avuto, nel recente passato,danni dalla diffusione di sensazioni, dal rimbalzo nel web e nelle mostre di notizie certe che si sono rivelate delle bufale. Non commettiamo anche questa volta il medesimo errore.

Facciamo il punto e riflettiamo.

1-E' uscito un regolamento europeo che generalizza a tutte le specie animali e vegetali quanto era stato normato in precedenza per alcune specifiche specie, la cui incauta liberazione in natura (Paesi dell'UE) aveva prodotto e stava producendo danni sensibili all'ambiente (con scomparsa di specie autoctone) ed all'economia. Dunque, nulla di veramente nuovo: il problema era noto, sotto controllo da tempo ed alcuni provvedimenti erano stati già adottati, anche se per singole specie. Varie organizzazioni scientifiche internazionali stanno lavorando da anni su questi argomenti.

2-Il Regolamento 1143/14 è- oggi- solo una cornice, un faro che introduce ed illumina temi di lavoro. Così com'è, non ha alcuna applicazione, non cambia nulla dell'attuale presente. Quindi, per rimanere agli uccelli, non sono stati introdotti vincoli di sorta per nessuna specie: tutto come prima. Le voci che circolano riguardo questa o quella specie sono- oggi- destituite di ogni fondamento. E non ne va aiutata la propalazione, per non allargare inutilmente gli allarmismi nel mondo degli appassionati.

3-Solo sviluppando i temi di lavoro sarà possibile rendere applicabile il regolamento citato, attraverso la stesura di elenchi di specie (ripeto: del regno animale e di quello vegetale) per le quali varranno norme specifiche.

4- L'entrata in vigore dal 1° gennaio 2015 riguarda di fatto l'inizio delle attività, nei vari stati membri UE ed in quest'ultima, per realizzare tali elenchi, che devono essere operativi dal 1° gennaio 2016.C'è tempo dunque 1 anno per contribuire da parte nostra alla definizione degli elenchi.

Quello che è ora fondamentale, pertanto, non è cedere, liberare (che non si sentano in giro e non si scrivano sul web simili orrori!: a parte il danno d'immagine per il Movimento e la perdita di credibilità di FOI, c'è la denuncia penale!) o comunque disfarsi degli esemplari di specie che si ipotizza entreranno nella lista. Quello che è fondamentale è attivare tutte le risorse del Movimento e fuori di esso per verificare scientificamente specie per specie rispetto i vincoli del Regolamento, trovare le parole e le forme (sistema relazionale) per presentare e sostenere le nostre proposte e coalizzare su di esse il maggior numero di forze di pressione possibile.

Ci siamo già attivati su questa strada: non facciamo atti che non corrispondano alla nostra natura ed al nostro scopo sociale e che possano mettere in discussione la nostra serietà scientifica e la nostra affidabilità etica. Verrà il tempo di comunicare all'esterno in forma pubblica. Ora è il tempo di costruire soluzioni che producano il minor danno, contemporaneamente, all'ambiente e al movimento degli allevatori amatoriali.

6 dicembre 2014- enrico banfi

[...]

Contatti
  • Via F.lli Manfredi, 57/3
  • 42124 Reggio Emilia
  • ITALY
Copyright 2012 by SOR Privacy Termini di utilizzo