News

SULLE RIFORME- LE 5 QUALITA' DELLA MATITA ( 3 )

Pubblicato: 27 dicembre 2013

SULLE RIFORME- LE 5 QUALITA' DELLA MATITA ( 3 )

LA MATITA- di Paulo Coelho

(ovvero:come migliorare)

In rosso il necessario commento

Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo una lettera. A un certo punto domandò:”Stai scrivendo una storia che è capitata a noi? E, magari, è una storia che riguarda me?”

La nonna interruppe la lettera, sorrise e disse al nipote:”Sto scrivendo qualcosa che riguarda te, è vero. Tuttavia, più importante delle parole è la matita che sto usando. Vorrei che ,da grande, tu fossi come lei”.

Il bambino, incuriosito,guardò la matita e non vide nulla di speciale.

“Ma è uguale a tutte le matite che ho visto nella mia vita!”.

"Tutto dipende da come guardi le cose", rispose la nonna. E riprese:

Ci sono cinque qualità in questa matita e se tu riuscirai a mantenerle, sarai sempre una persona in pace col mondo”.

Prima qualità: tu potrai fare grandi cose, ma non dovrai mai dimenticare che esiste una Mano che guida i tuoi passi. Questa mano noi la chiamiamo Dio, ed Egli ti conduce verso la Sua volontà.

Seconda qualità: di tanto in tanto devo interrompere quello che sto scrivendo e usare il temperamatite.Questa la fa soffrire un po’, ma alla fine la matita è più appuntita. Dunque, sappi sopportare qualche dolore, perché esso farà di te una persona migliore.

Ad esempio: innovare, modificare, fare rispettare regole è un‘attività che comporta disagi, imbarazzo, a volte sofferenza. Eppure va fatta, nell’interesse della comunità. Promuovere e realizzare innovazione non comporta serenità né ricompense concrete: è per questo, forse, che sono in pochi a praticarla…Sono timorosi soprattutto coloro che sono sottoposti al giudizio della gente: temono di perdere consenso. E così le organizzazioni rischiano di soffrire e morire.

Terza qualità: la matita ci permette sempre di usare una gomma per cancellare quello che era sbagliato. Cerca di comprendere che correggere una cosa che abbiamo fatto non è necessariamente negativo, ma è qualcosa d’importante per mantenerci sul cammino della giustizia.

Correggere non significa ammettere di avere sbagliato (a volte capita, è normale e noncolpevole): correggere significa avere compreso che il mondo cambia, che cambiano gli obiettivi o i vincoli e lo abbiamo capito. E siamo così efficienti che adeguiamo le nostre decisioni.

Correggersi,lungi dall’essere un segno di incapacità e di debolezza, è in realtà sintomo di intelligenza, trasparenza, forza.

Quarta qualità: ciò che realmente importa nella matita non è il legno o la sua forma esteriore, bensì il grafite che si trova all’interno: quindi,abbi sempre cura di ciò che accade dentro di te.

Come il mondo, anche l’uomo cambia: con l’esperienza, con l’età, con l’informazione e la tecnologia. E’ bene esserne informati, averne consapevolezza, poiché questo consente di aggiornare obiettivi, attività e responsabilità, fiducia in se stessi.

Infine, quinta qualità della matita: lascia sempre un segno. Allo stesso modo, sappi che tutto ciò che farai nella vita lascerà delle tracce, quindi cerca di essere sempre consapevole di ogni tua azione.

Riflessione fondamentale: nessun uomo è un’isola, per cui ciò che fa (o non fa: il non fare è comunque una scelta, una decisione,una attività con conseguenze…) si ripercuote su altri. Ecco una consapevolezza che ben pochi hanno, anche come dirigenti: s’incide sulla vita di altri. In questo senso c’è un “potere”, per questo motivo occorre essere consapevoli delle conseguenze delle proprie azioni e non- azioni.

Spesso,molto spesso, l’atto comporta conseguenze durature nel rapporto con gli altri.  Azioni che inducono a pensare a malafede,leggerezza,inaffidabilità comportano un futuro di diffidenza e di presa di distanza inevitabili. Il rapporto interpersonale ne risulta compromesso.

Viceversa,se le azioni inducono a pensare a buonafede, capacità di riflessione,affidabilità, il rapporto interpersonale ne risulterà consolidato ed anzi esaltato.

(Paulo Coelho, trad. Rita Desti)

 27/12/2013

[...]

Contatti
  • Via F.lli Manfredi, 57/3
  • 42124 Reggio Emilia
  • ITALY
Copyright 2012 by SOR Privacy Termini di utilizzo