News

SULLE RIFORME -KUBLAI KHAN ( 1 )

Pubblicato: 26 dicembre 2013

SULLE RIFORME -KUBLAI KHAN ( 1 )


Per affrontare il tema delle riforme è forse opportuno conoscere le esperienze che ci propone la Storia, nella sua veste di maestra di vita.

Con un pò di pazienza, i principi fondamentali delle organizzazioni vincenti possono essere facilmente appresi dall'esperienza e dalle parole di storie vissute.

MARCO POLO E KUBLAI  KHAN

(a proposito della squadra)

Marco Polo, esperito il suo compito di ispezionare le regioni del nord dell’impero di Kublai Khan, ritorna e fa rapporto. Fra le tante narrazioni, descrive con grande quantità di dettagli all’Imperatore cinese uno straordinario ponte di pietra che unisce le sponde opposte di un grande fiume. E’ un ponte, diremmo oggi, ad arcata unica, senza supporti intermedi, pure essendo di notevole lunghezza: una vera opera di alta ingegneria.

Kublai Khan ascolta con grande interesse, poi fa una domanda ovvia per un fondatore di un impero come quello cinese, lui nipote di Gengis Khan e potentissimo lui stesso: “Dimmi, qual è la pietra più importante, quella decisiva, senza la quale il ponte crollerebbe?”

“Mio Imperatore,-risponde MarcoPolo- il segreto del ponte non è in una sola pietra, ma è nella sua curva, nella linea che descrive e che lo sostiene”.

“Capisco,- dice ancora Kublai Khan- ma ci sarà pure una pietra più importante fra le tante che costruiscono questa linea miracolosa. Parlami di questa pietra insostituibile”

“Ogni pietra, -ripete paziente MarcoPolo- è insostituibile. Qualunque pietra, anche se piccola ed in una posizione poco visibile,qualunque pietra dà il suo contributo alla realizzazione della linea, della curva che costituisce e- ad un tempo- sostiene il ponte. Ogni pietra sostiene ed è sostenuta dalla pietra precedente e da quella seguente,strette e fissate a lei. Se togli anche una sola pietra, anche la più piccola,la linea si interrompe, il ponte perde la sua condizione di stabilità e rischia di crollare”.

 

Anche Kublai Khan, potentissimo condottiero mongolo che conquistò la Cina e fondò e governò uno degli Imperi più vasti della storia,apprese il valore della “squadra”.(Siamo nel 1280 d.C, circa)

 

26/XII/2013 (continua)

[...]

Contatti
  • Via F.lli Manfredi, 57/3
  • 42124 Reggio Emilia
  • ITALY
Copyright 2012 by SOR Privacy Termini di utilizzo