News

2017- 77^ INTERNAZIONALE- CONTROLLO DEL BENESSERE

Pubblicato: 24 gennaio 2017

2017- 77^ INTERNAZIONALE- CONTROLLO DEL BENESSERE


Come dovrebbe essere noto, l'Internazionale di Reggio Emilia ha adottato un Disciplinare (Regolamento) per il Benessere animale nelle aree destinate allo scambio ed alla commercializzazione degli animali. Ovviamente, se c'è un Regolamento, c'è un sistema di controllo ed un sistema di provvedimenti, che vanno dalla segnalazione all'allontanamento dall'Esposizione alla sanzione di divieto di partecipazione alle manifestazioni SOR per uno o più anni.

Il controllo e l'informazione sul benessere animale sono operanti dall'edizione 2008. Il team di controllo è composto da due persone, una delle quali è un veterinario specializzato in Medicina Aviare e degli Animali da Compagnia Non Convenzionali, Wild Life Management ( il dr. Tiziano Iemmi) e l'altro è un allevatore di lungo corso (Onorio Manghi).

Ecco la relazione:


Resoconto Internazionale di Ornitologia di Reggio Emilia 2016: ambito Benessere Animale in mostra mercato.

Durante la rassegna 2016 si è osservata mediamente una buona applicazione da parte degli espositori dei principi del regolamento. Nell’arco delle tre giornate sono stati rilasciati 46 diplomi di merito per la buona gestione e buon stato degli esemplari esposti; sono state poi eseguite 6 verbalizzazioni per inosservanza al regolamento (2 casi di vendita di pulli di pappagalli non involati/parzialmente implumi e 4 casi di sovraffollamento eccessivo nei trasportini).

In generale si è osservata buona collaboratività da parte degli espositori oggetto di richiamo, fatta eccezione per un operatore di uno stand che in un primo momento ha reagito in modo ostile al richiamo, ravvedendosi però subito dopo.

Diverse segnalazioni (almeno una decina) di sospetta inadeguatezza delle modalità di detenzione degli esemplari esposti sono giunte da parte di visitatori della manifestazione ed espositori. Al tempo stesso vi sono stati diversi apprezzamenti da parte del pubblico e dagli stessi espositori, in varie occasioni, di segnalazioni di inadeguatezza gestionale. Questo a dimostrazione di una buona sensibilità sul problema da parte dei fruitori della manifestazione.

Nello specifico nella rassegna 2016 relativamente ai punti critici già evidenziati nelle passate edizioni si è osservato:

1-Soggetti sotto i tavoli: il trend relativamente questo aspetto è in miglioramento continuo, i richiami per la presenza di soggetti lasciati a terra sono stati limitati e molti allevatori si sono attrezzati introducendo ripiani o simili per tenere i soggetti non in esposizione sollevati dal suolo.

2-Adeguatezza delle strutture: nessun richiamo in materia.

3-Sovraffollamento:aspetto critico per la rassegna 2016, in particolare tra gli allevatori di canarini. Un allevatore Austriaco presentava due coppie di ararauna in due gabbie da esposizione di dimensioni inadeguate; a seguito della segnalazione si è dimostrato essere collaborativo allontanando i soggetti  e trasferendoli in gabbie più adeguate.

4-Questione pulli: sono stati evidenziati due casi, il primo caso ha riguardato un pullo di lori non ancora involato rinvenuto in uno stand, il secondo relativamente diversi pulli di cenerino di varie età rinvenuti sui tavoli; in entrambi i casi è stata fatta la verbalizzazione di inadeguatezza grave.(*)


5-Questione Rapaci: due espositori avevano al seguito esemplari di rapace di cui 1 coppia di allocchi,ed una 1coppia di gheppi americani, in entrambi i casi i soggetti erano mantenuti in zone marginali e schermati dalla visuale degli altri animali.

6-Soggetti di cattura: per quanto riguarda l’avifauna autoctona ancestrale non sono stati evidenziati soggetti privi di anello, lo stesso dicasi per le “specie CITES”;per quanto riguarda i soggetti “extra CITES” si è osservato un netto calo di soggetti non inanellati.

Parma,17/12/16

Dott.Tiziano Iemmi

(*)- Nei confronti di questi espositori verranno adottati adeguati provvedimenti in occasione dell'Internazionale 2017

Commento:

Considerate le caratteristiche dell'Esposizione Internazionale " Città del Tricolore" la situazione descritta nel report è da ritenersi positiva.

Importante è il fatto che sono limitatissime le reazioni negative ai controlli (mirati sopratutto ad informare e sensibilizzare) ed in calo le verbalizzazioni per inadeguatezza.

Altrettanto apprezzabile è l'aumento delle segnalazioni da parte di visitatori ed espositori: il servizio è apprezzato, la sensibilità si è alzata.

Negativa la presenza di pulli, nonostante la costante informazione che nell'Internazionale "Città del Tricolore" non sono graditi, anche se le leggi italiane attualmente non proibiscono. Guarda caso, la presenza più numerosa è di pulli di Cenerino.....Verranno adottati provvedimenti.

Significativa anche l'assenza (dai rilievi fatti, concentrati all'interno dei padiglioni, all'esterno operano la forestale e i vigili provinciali) di aves visibilmente di cattura. Ricordiamo che l'Unione Europea e l'Italia stanno costruendo un sistema di regole contro il bracconaggio ( nei prossimi giorni ne parleremo nelle news). Gli allevatori sportivi mostrano di essere sensibili e corretti.

Migliorata la situazione riguardo il marcaggio degli esemplari esposti in mercato e mostra scambio. Non esistono vincoli di legge particolari al di fuori di fauna protetta, ma le regole SOR limitano fortemente la presenza di esemplari non anellati.

Infine, non c'entra col benessere degli animali ma con le regole della convivenza, è stato adottato un grave provvedimento  (esclusione da tutte le manifestazioni SOR) nei confronti di un espositore moroso. Nella storia recente di SOR, si tratta del terzo provvedimento negli ultimi 10 anni. Spiacevole ma ineluttabile.

24 gennaio 2017- banfi

[...]

Contatti
  • Via F.lli Manfredi, 57/3
  • 42124 Reggio Emilia
  • ITALY
Copyright 2012 by SOR Privacy Termini di utilizzo