News

2017-AVIARIA EUROPA E ITALIA: AGGIORNAMENTO 6 GENNAIO

Pubblicato: 05 gennaio 2017

2017-AVIARIA EUROPA E ITALIA: AGGIORNAMENTO 6 GENNAIO

SIAMO A 564 FOCOLAI DA NOVEMBRE 2016 AD OGGI.

NESSUN CASO IN SPAGNA.

Riepilogo situazione per ogni Stato al 5/01/2017

Austria

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata l’8 novembre nella popolazione selvatica. Il giorno 11 novembre è stato confermato il primo, e unico, focolaio nel pollame domestico in un allevamento di tacchini. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 5 focolai (1 nel pollame domestico e 4 nella popolazione selvatica).

Bulgaria

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5 è stata identificata il 19 dicembre. Alla data odierna sono stati notificati 24 focolai nel pollame domestico in sette regioni amministrative. Inoltre, 2 focolai sono stati riscontrati nella popolazione selvatica. Complessivamente alla data odierna sono stati notificati 26 focolai.

Croazia

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 09 novembre nella popolazione selvatica. In data 29 dicembre 2016 è stato confermato il primo focolaio nei domestici, in un allevamento rurale. Alla data odierna stati notificati un totale di 3 focolai, due nei selvatici e uno nei domestici.

Danimarca

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 10 novembre nella popolazione selvatica. Il giorno 21 novembre è stato confermato il primo, e unico, focolaio nel pollame domestico in un allevamento rurali di specie miste. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 27 focolai (1 nel pollame domestico e 26 nella popolazione selvatica).

Finlandia

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 25 novembre nella popolazione selvatica. Il giorno 30 novembre è stato confermato il primo, e unico, focolaio nel pollame domestico in un zoo. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 7 focolai (1 nel pollame domestico e 6 nella popolazione selvatica).

Francia

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 26 novembre nella popolazione selvatica. Il giorno 1 dicembre è stato confermato il primo focolaio nel pollame domestico in un allevamento di anatre. Alla data odierna, sono stati confermati dalle autorità francesi un totale di 52 focolai (46 nel pollame domestico e 6 nella popolazione selvatica).

Germania

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata l’8 novembre nella popolazione selvatica. Il giorno 11 dicembre è stato confermato il primo focolaio nel pollame domestico in un allevamento rurale. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 98 focolai (19 nel pollame domestico e 73 nella popolazione selvatica). Inoltre, sono stati identificati 2 focolai in allevamenti rurali sostenuti da un sottotipo H5 a bassa patogenicità.

Irlanda

La prima positività per influenza aviaria del sottotipo H5N8 è stata identificata il 30 dicembre nella popolazione selvatica. Alla data odierna si tratta dell’unico focolaio in Irlanda, e il sequenziamento del virus è in corso.

Italia

La prima positività per influenza aviaria è stata identificata il 28 dicembre nella popolazione selvatica, si trattava di un virus HPAI sottotipo H5N5. Il 5 gennaio 2017 è stata confermata la positività per HPAI sottotipo H5N8 in un fischione portando a 2 il numero di focolai di HPAI in Italia.

Montenegro

La prima positività per influenza aviaria del sottotipo H5N5 è stata identificata il 19 dicembre nella popolazione selvatica. Alla data odierna si tratta dell’unico focolaio in Montenegro.

Olanda

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 10 novembre nella popolazione selvatica. Il giorno 26 novembre è stato confermato il primo focolaio nel pollame domestico in un allevamento d’anatre. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 39 focolai (9 nel pollame domestico e 30 nella popolazione selvatica). In data 13 dicembre è stato identificato un virus di influenza aviaria ad alta patogenicità del sottotipo H5N5 in due morette rinvenute morte.

Polonia

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 5 novembre nella popolazione selvatica. Il giorno 3 dicembre è stato confermato il primo focolaio nel pollame domestico in un allevamento di specie miste. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 22 focolai (19 nel pollame domestico e 3 nella popolazione selvatica).

Regno Unito

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 16 dicembre nel pollame domestico in un allevamento di tacchini. Un secondo caso in un piccolo allevamento rurale di avicoli misti è stato confermato il 1 gennaio 2017. In data odierna, sono stati notificati in totale due focolai in avicoli domestici.

Repubblica Ceca

Le prime positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5 sono state confermate il 3 gennaio 2017 in un allevamento rurale di avicoli misti e in 6 cigni trovati morti. Un altro focolaio in rurale è stato confermato il 4 gennaio portando a 3 il numero di focolai notificati alla data odierna.

Romania

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 24 novembre nella popolazione selvatica. In data 30 dicembre è stata confermata la prima positività nei domestici, in un allevamento rurale. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 6 focolai (5 nella popolazione selvatica e 1 nella popolazione domestica).

Serbia

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 2 dicembre nella popolazione selvatica. Il giorno 10 dicembre è stato confermato il primo focolaio nel pollame domestico in un allevamento rurale. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 4 focolai (3 nel pollame domestico e 1 nella popolazione selvatica).

Slovacchia

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 28 dicembre nella popolazione domestica, in un allevamento rurale. Un altro focolaio è stato confermato il 3 gennaio 2017 in anatre detenute in uno zoo. Sono quindi 2 i focolai confermati alla data odierna in Slovacchia.

Svezia

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificato il 21 novembre nel pollame domestico in un allevamento di galline ovaiole. Il giorno 22 dicembre è stato confermato il primo focolaio nella popolazione selvatica. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 8 focolai (2 nel pollame domestico e 6 nella popolazione selvatica).

Svizzera

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 9 novembre nella popolazione selvatica. In data odierna, non è stato comunicato nessun focolaio nel pollame domestico. Sono stati notificati un totale di 84 focolai nella popolazione selvatica.

Ungheria

La prima positività per influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N8 è stata identificata il 26 ottobre nella popolazione selvatica. Il giorno 3 novembre è stato confermato il primo focolaio nel pollame domestico in un allevamento di tacchini. Alla data odierna, sono stati notificati un totale di 174 focolai (171 nel pollame domestico e 3 nella popolazione selvatica).

03/01/2017 – Negli scorsi giorni sono stati notificati all’OIE nuovi focolai a livello europeo. L’ Irlanda e la Slovacchia hanno confermato per la prima volta focolai di HPAI sostenuti dal sottotipo H5N8. In Croazia e in Romania, in cui erano già stati identificati focolai nei selvatici, sono state notificate le prime positività nel pollame domestico. In Germania, sono stati notificati nuovi focolai di HPAI H5N8 nei domestici e in due allevamenti rurali è stato identificato un virus H5 a bassa patogenicità (LPAI). In Montenegro e in Italia sono state confermate due positività in volatili selvatici sostenuti dal sottotipo H5N5. In Bulgaria sono stati notificati nuovi focolai sostenuti da un virus ad alta patogenicità. Infine, in Ungheria, Polonia e Olanda sono stati notificati nuovi focolai sostenuti da H5N8, sia nei domestici sia nei selvatici

05/01/2017 – In data odierna sono state riportate dalle Autorità competenti 3 nuovi focolai in Repubblica Ceca, si tratta dei primi casi di influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI) in questo paese e hanno colpito sia la popolazione domestica (2 allevamenti rurali) sia quella selvatica. Sono stati inoltre confermati altri due focolai in allevamenti di anatidi in Bulgaria, e un focolaio di HPAI sottotipo H5 in uno zoo della Slovacchia, un focolaio di HPAI sottotipo H5N8 in un piccolo allevamento rurale del Regno Unito, e un nuovo focolaio sostenuto da un virus HPAI H5N8 in un selvatico in Italia.

In FILES MAPPA E TABELLA /PAESE AGGIORNATE AL 5 GENNAIO 2017

[...]

Contatti
  • Via F.lli Manfredi, 57/3
  • 42124 Reggio Emilia
  • ITALY
Copyright 2012 by SOR Privacy Termini di utilizzo