News

2016- CONVOGLIAMENTO E COMPETENZE (aggiorn. 21/02)

Pubblicato: 20 febbraio 2016

2016- CONVOGLIAMENTO E COMPETENZE (aggiorn. 21/02)

Cerchiamo di fare un pò di chiarezza nell'intricata selva di attività e di competenze sul tema dei convogliamenti di grandi quantità di animali fra Paesi diversi. Ad esempio nel caso di Campionati Mondiali di Ornitologia.

            Il convogliamento coinvolge: allevatori, FOI, trasportatori, organizzatori (v. slide : Situazioni di emergenza), che devono produrre quanto di competenza di seguito elencato:

-Allevatore: Mod. 4, documento iscrizione all’esposizione (completo di RNA)

-AUSL locale: Visita e certificato sanitario per allevatore (modello del Paese organizzatore.)

-AUSL della base di raccolta ( es Piacenza ): certificato sanitario globale per l’intera spedizione. Non sempre è richiesto.

-FOI: organizzazione generale del convogliamento, con RR, fornitura attrezzatura trasporto (trasportini con scaffalatura), scelta del veicolo, definizione delle condizioni di trasporto A+R, organizzazione e formazione dei convogliatori, piano di viaggio A+R e controllo del mezzo, assieme ai convogliatori, rispetto gli accordi contrattuali,  trasporto da punto raccolta  a esposizione e ritorno, assistenza in esposizione, gestione rapporti con organizzazione del mondiale ( A )

-Convogliatori: allestimento carico, preparazione e controllo animali nei trasportini, preparazione documenti di trasporto,preparazione schede ingabbio con RNA e anelli* c/o base partenza/arrivo, controllo del veicolo con riferimento al contratto assieme al delegato CDF, scarico-controllo-ingabbio e inverso per il ritorno ( sgabbio, controllo, ingabbio), gestione emergenze ( A )

-Organizzazione mostra: accoglienza arrivi, predisposizione ingabbi in base al calendario,cibo e acqua per gli esemplari, gestione emergenze (furti e sanitario) dal momento dell’arrivo allo sgabbio.   (A)

* delicato in caso di decessi durante il trasporto.

Nota: in Italia,in caso di decessi “numerosi o sospetti”:obbligo di segnalazione di AUSL al Ministero per i provvedimenti del caso, con possibile blocco della manifestazione.

Nota ( A ) : Appare evidente che ogni attore (allevatore, FOI, convogliatori, AUSL,comitato organizzatore e autorità sanitarie del Paese organizzatore) ha doveri e limiti. In particolare, alcune attività- ad esempio quelle di carattere sanitario-sono di stretta competenza del Paese in cui si verificano anomalie nella salute degli animali. Sopratutto nel caso di morte di quantità di animali superiori alle medie attese. Pertanto, le regole, le modalità, i tempi non sono modificabili da parte delle organizzazioni del Paese ospitato.

La seconda slide indica, a grandi linee, le competenze dei vari attori nelle situazioni di crisi. Prudenza ed efficacia gestionale del convogliamento richiedono che queste attività vengano scritte in opportuni documenti e che ne venga fatto oggetto di addestramento della squadra dei convogliamento.>>>>> "Disciplinare del Convogliamento"

Di più: poichè ci sono attività contigue fra Paese partecipante e Paese organizzatore, tali parti contigue dovrebbero essere oggetto di regolamentazione da parte di COM. Oggi non è così e questo produce/ha prodotto scompensi nel caso recente della missione italiana in Portogallo. Se non si interviene a livello COM, questi scompensi potrebbero riprodursi nuovamente, sia in caso di decessi che in casi di furti.

Per intenderci: se non viene reso obbligatoria la riconsegna dell'anello degli esemplari deceduti (oppure di una adeguata foto), molti furti potranno essere classificati come decessi con ciò che ne consegue.



[...]

Contatti
  • Via F.lli Manfredi, 57/3
  • 42124 Reggio Emilia
  • ITALY
Copyright 2012 by SOR Privacy Termini di utilizzo